Featured Video Play Icon

Porta Futuro Bari ospita l’evento di presentazione del Nuovo Bando Nidi della Regione Puglia


Nella giornata del 5 luglio ’22 presso la sede del job centre del Comune di Bari, Porta Futuro Bari, è stata presentata la misura di finanziamento alle nuove imprese della Regione Puglia.

Durante la presentazione dell’evento hanno partecipato il Vice Sindaco del Comune di Bari, il prof. Eugenio Di Sciascio, il quale ha dichiarato quanto è importante per la città di Bari ospitare un evento di tale spessore, in quanto anche in Comune di Bari è impegnato su questo fronte.

L’obiettivo comune è lo sviluppo di questo territorio: Bari infatti, come anche confermato dall’Assessore Delli Noci, è una città molto attrattiva per l’insediamento di grandi realtà industriali grazie al lavoro svolto negli ultimi anni. Occorre creare e governare un ecosistema funzionante che includa le grandi aziende e le piccoli iniziative della Città Metropolitana.” – Ha concluso il Vicesindaco.

È intervenuto anche Alessandro Delli Noci – Assessore regionale Sviluppo Economico, Innovazione e Politiche Giovanili, il quale ha ribadito l’importanza del NIDI.

Nidi è una grande opportunità che dà mezzi e strumenti a chi non ha le condizioni economiche o finanziarie per poter avviare un’iniziativa di impresa. Fornisce un sostegno economico ma anche finanziario nella parte di co-finanziamento. E’ una misura che ha funzionato molto bene in questi anni e che è stata modificata per incentivare la partecipazione di alcune categorie di beneficiari, per risolvere alcune delle problematiche emerse negli anni.”

Ha presentare le novità presenti nel nuovo Bando NIDI ci ha pensato Antonella Vincenti – Vice Presidente CDA Puglia Sviluppo S.p.A., e Pierpaolo Caliandro – Responsabile servizio informazioni, reti territoriali e sostenibilità Puglia Sviluppo S.p.A.

Il nuovo bando si è evoluto tanto, in senso positivo ed il nostro augurio è che possano pervenire tante domande, in quanto è un’opportunità che viene offerta non può essere sciupata” – concludo così la dott.ssa Antonella Vincenti.

Ma facciamo un po’ di chiarezza, partendo da alcune semplici nozioni. 

Che Cos’è il Bando NIDI della Regione Puglia?

Il Bando NIDI è il “Fondo” creato dalla Regione Puglia, con il sostegno dell’Unione Europea, a favore delle Nuove Iniziative d’Impresa. Il bando NIDI Puglia, è un finanziamento pensato nello specifico e soprattutto rivolto a: giovani, donne e persone che hanno perso il lavoro e vogliono avviare studi professionali o microimprese costituite da meno di 6 mesi o non ancora costituite, alle micro e piccole imprese esistenti che vogliono effettuare un subentro generazionale, ai dipendenti che intendono rilevare le imprese in crisi o le imprese confiscate per cui lavorano. Il nuovo avviso pubblico prevede uno stanziamento da parte della Regione Puglia di 35 milioni di euro per l’avvio di nuove imprese. Obiettivo della misura è quello di mettere in atto nuove strategie per risolvere i problemi occupazionali delle categorie più deboli, favorendo l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità.

Chi può partecipare?

  • Compagini Giovanili da costituirsi in forma di società, partecipate interamente da giovani con età compresa tra i 18 e i 35 anni alla data della domanda preliminare;
  • Imprese Femminili, sia in forma di impresa individuale che di società, costituite da meno di 6 mesi o non ancora costituite e partecipate interamente da donne di età superiore a 18 anni;
  • Nuove Imprese, partecipate per almeno il 50%, sia del capitale sia del numero di soci, con i seguenti requisiti:
    a. giovani con età tra 18 anni e 35 anni,
    b. donne di età superiore a 18 anni,
    c. soggetti che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato nell’ultimo mese,
    d. persone in procinto di perdere un posto di lavoro,
    e. titolari di partita IVA non iscritti al registro delle imprese che, nei 12 mesi antecedenti la domanda abbiano emesso fatture per un imponibile inferiore a 15.000 Euro,
    f. soci lavoratori e amministratori di cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati,
    g. soci e amministratori delle imprese beneficiarie dell’Avviso “PIN – Pugliesi Innovativi”,
  • Nuove Imprese Turistiche in possesso degli stessi requisiti previsti per le Nuove Imprese, che vogliono avviare un’attività di B&B imprenditoriale o affittacamere.

Sono agevolate le iniziative imprenditoriali nella forma della microimpresa, con un programma di investimenti di importo complessivo compreso tra 10mila e 150mila euro.

Nella nuova versione del bando, il criterio dell’agevolazione è proporzionale alle difficoltà dei destinatari: più il soggetto è debole e maggiore è l’aiuto. Per imprese composte da giovani o da donne si potrà ricevere un ulteriore aiuto chiamato “assistenza rimborsabile”, il 25% in più di fondo perduto. Tra le novità più importanti l’assenza di limiti per le opere edili (che prima corrispondeva al 30% delle altre voci di spesa), mentre le imprese turistiche verranno spinte ad investire in innovazione e sostenibilità.

Cosa finanzia?

  • Macchinari di produzione, impianti, attrezzature varie e automezzi di tipo commerciale;
  • Programmi informatici non personalizzati;
  • Opere edili e assimilate.

Per il Settore Turistico, Le Imprese Turistiche dovranno realizzare investimenti in almeno due delle seguenti ulteriori tipologie di investimento sostenibile e innovativo:

  • Strumenti tecnologici connessi all’attività e finalizzati all’innovazione dei processi organizzativi e dei servizi per gli ospiti;
  • Sviluppo di piattaforme e app mobile, anche per la gestione di sistemi di prenotazione elettronica, nella misura massima di € 5.000;
  • Interventi per migliorare l’accessibilità della struttura alle persone con disabilità;
  • Mezzi di locomozione sostenibile destinati agli ospiti.

Come partecipare?

L’avviso pubblico è a sportello e dunque privo di scadenza. L’accesso è online attraverso il portale www.sistema.puglia, dove troverete una sezione dedicata al bando Nidi nella quale, a sua volta, troverete un modulo da compilare online.

Foglie TV Administrator
Potrebbe interessarti anche...