Featured Video Play Icon

Vivai Fortunato, un’azienda storica ma sempre attenta alla ricerca e all’innovazione


I Vivai Fortunato affondano le radici in un’antica arte di famiglia, già dai primi del novecento, venivano prodotti mandorli selvatici e piantoni di olivo.
Con il passare del tempo e delle innovazioni, sempre più legate alle nuove esigenze di mercato, hanno portato i Vivai Fortunato, nel frattempo condotti anche dal Per. Agr. Luca Fortunato, ad ampliare il loro catalogo.

Ad oggi Vivai Fortunato vanta un’ampia gamma di prodotti, dalle produzioni certificate di drupacee, olivo ed agrumi ad estesi campi di piante madri cat. certificato per queste specie, unici nel loro genere. Queste dotazioni tecniche rappresentano i punti di forza che caratterizzano anche i Vivai Fortunato.

l Vivai Fortunato, si estendono su una superficie di circa 35 ettari di terreni fertilissimi, idonei alla produzione di astoni di fruttiferi, di serre tunnel per la moltiplicazione di piante di olivo nel primi stadi di età, di ampi lotti per la coltivazione e piazzali destinati alla coltivazione di piante di olivo fuori suolo e fruttiferi in vaso, nonché di piante ornamentali da esterno.

La ricerca e l’innovazione, sono sempre al primo posto e a dimostrarlo è la loro presenza attiva alle fiere, ai simposi ed a convegni sia nazionali sia internazionali.
Quest’anno la loro partecipazione al Macfrut 2022 come sponsor all’ International Cherry Symposium (ICS) gli ha permesso di avere una visione a 360 gradi sulla cerasicoltura Italiana e Mondiale.

Sicuramente tra le varietà di spicco vi sono le Sweet (ARYANA, GABRIEL, LORENZ, MARYSA, SARETTA, STAPHANY, VALINA), ma anche passando dal panorama internazionale con le varietà francesi come FRISCO, RED PACIFIC, ROCKET, NINBA e varietà statunitensi come le Royal (BAILEY, EDIE, HAZEL, HELEN, TIOGA).
Da non dimenticare però le vecchie varietà come la Ferrovia e  la serie delle Bigarreau che restano sempre di grande interesse commerciale.

Per maggiori informazioni visita il sito www.vivaifortunato.it

Foglie TV Administrator
image_pdfScarica l'articolo in PDFimage_printStampa l'articolo
Potrebbe interessarti anche...