STANCHEZZA DEL SUOLO: CALI DI PRODUZIONE E SCARSA QUALITÀ

La salute del suolo è un aspetto di primaria importanza per sostenere produzioni agricole di elevata qualità e quantità. L’eccessivo ricorso a concimazioni minerali, le lavorazioni del suolo profonde, le irrigazioni irrazionali ma soprattutto i reimpianti e la monocoltura generano una serie di sintomi negativi per le colture definiti con l’espressione “stanchezza del suolo”.

AGRIGES da anni ha maturato la consapevolezza che, nel caso di suoli stanchi, è di fondamentale importanza ripristinare la crescita radicale interrotta da fattori di stress ed è per questo che la ricerca AGRIGES ha sviluppato NEMA 300 WW, un prodotto di origine completamente naturale, che:

  • esplica un’azione auxino-simile intensa e prolungata nel tempo;
  • stimola la produzione di nuove radici;
  • induce la pianta a sostituire rapidamente le radici improduttive e/o danneggiate dagli stress.

COMPONENTI ATTIVE

NEMA 300 WW è composto da un insieme di oli vegetali ed estratti officinali, ricchi di componenti attive (acidi grassi, alcaloidi, diterpeni, glucosinolati, fenoli e tannini) coinvolte a vario titolo nelle risposte della pianta agli stress e non solo. Ad esempio, è stato dimostrato come i tannini inducano un forte stimolo rizogeno a livello del capillizio radicale mentre gli acidi grassi favoriscano la diffusione omogenea del prodotto intorno alle radici e i glucosinolati, a contatto con l’acqua, liberino potenti antiossidanti.

RISULTATI DI CAMPO

Dalla sua nascita ad oggi, NEMA 300 WW è stato testato in numerose prove di campo e in progetti scientifici, ad esempio nell’ambito del progetto di ricerca europeo BIOFECTOR, che ha studiato e attestato l’azione auxino-simile di NEMA 300 WW rispetto ad altri prodotti con attività simile reputandolo il migliore.

La seguente prova, invece, è stata condotta in Italia, a Conversano (Bari) dal centro di saggio Sele Agroresearch, nella scorsa annata, su Uva da Tavola cv. ITALIA.

Obiettivo – Lo scopo della prova è stato quello di verificare l’efficacia di NEMA 300 WW sulla formazione di nuove radici, sul germogliamento e sull’aumento complessivo di produzione. Le tesi a confronto erano 3:

  • NON TRATTATO;
  • NEMA 300 WW applicato a 20 l/ha
  • COMPETITOR (estratti vegetali utilizzati per stimolare la radicazione) applicato a dose da etichetta.

I prodotti sono stati applicati nella fase di ripresa vegetativa, tra gemma cotonosa e prima del germogliamento, in fertirrigazione.

Risultati – L’efficacia dei prodotti sul germogliamento è stata valutata contando il numero di germogli totali rispetto al non trattato e si è evidenziato un incremento del 16% della tesi trattata con NEMA 300 WW rispetto al controllo non trattato e mentre il competitor ha prodotto un aumento del + 9% rispetto al non trattato.

A livello radicale sono stati prelevati dei campioni di suolo per valutare la densità radicale. Dal confronto dei risultati ottenuti dalle 3 tesi è emerso che le piante trattate con NEMA 300 WW presentavano un volume radicale di circa un 49% in più rispetto al NON TRATTATO a differenza del 26% in più rispetto del COMPETITOR rispetto al controllo.

Come dimostrano anche le foto, il germogliamento della tesi NEMA 300 WW è iniziato in anticipo ma soprattutto si è notata un’uniformità di germogliamento maggiore sia rispetto al NON TRATTATO che al COMPETITOR. Questo risultato si deve al fatto che le piante trattate, presentando un apparato radicale più folto e attivo, hanno avuto un migliore germogliamento.

In termini di produttività, come si evidenzia dalle seguenti foto, ci sono state differenze tra le tesi. Il NON TRATTATO ha formato grappoli piccoli, serrati e compatti (caratteristica indesiderata per il mercato dell’uva da tavola), mentre il COMPETITOR ha prodotto grappoli più allungati ma con una produttività più bassa rispetto alla tesi trattata con NEMA 300 WW che ha consentito la formazione di grappoli più lunghi e più produttivi.

Potrebbe interessarti anche...