fbpx

Quinto aggiornamento monitoraggio Xylella

Altri 38 positivi e tre nuovi focolai a Polignano di cui uno in "Zona Indenne"

by Foglie TV
Cattive notizie dal cruscotto del sito istituzionale Emergenza Xylella!
Con la pubblicazione di altri 11 rapporti di prova è stata certificata l’identificazione di altre 38 piante infette, distribuite tra Polignano a Mare (16), Monopoli (6) e Fasano (16), che porta il totale stagionale a 124 positivi. I 16 olivi positivi di Fasano vanno ad ampliare ulteriormente il focolaio in zona contenimento di Lamalunga, a ridosso della SS16, che con questo aggiornamento si porta ad appena 130 metri dalla zona cuscinetto. I 6 ulivi di Monopoli vanno ad aggiungersi ai 20 positivi del focolaio già noto di Contrada Chiesa dei morti, sempre a ridosso della SS16.
A Polignano la situazione più complicata: il focolaio a ridosso della SS16 in direzione Monopoli dove erano già stati individuati 8 olivi infetti si arricchisce di altri 5 positivi, di cui, inaspettatamente, DUE ROSMARINI ED UN MIRTO (a nostra memoria è la prima volta che il monitoraggio regionale identifica un mirto infetto). Un altro olivo è stato rintracciato a circa 400 metri in direzione sud-ovest.
Sempre in agro di Polignano, è stato intercettato un focolaio in ZONA INDENNE, sulla provinciale 121 (Conversano -Polignano), in un’area a circa 2 km dal centro abitato altamente frequentata da autoveicoli e mezzi pesanti in sosta (magazzini ortofrutticoli, strutture ricettive, capannoni industriali). Il numero delle piante già rilevate (9, suscettibili di incremento), il fatto che tra esse ci sia anche un rosmarino e la sintomatologia avanzata su almeno uno degli olivi infetti (vedi foto) fa ipotizzare che non si tratti di una introduzione recente del batterio.
Trattandosi di zona indenne, peraltro distante circa due chilometri e mezzo dalla zona cuscinetto, è prevedibile che a breve le autorità fitosanitarie procederanno alla delimitazione di una ulteriore zona cuscinetto di 5 km di diametro.
Fonte: InfoXylella

POTREBBE PIACERTI ANCHE