Progetto “Agricultura” per contrastare l’esclusione sociale dei giovani 



Entra nel vivo il progetto della Città Metropolitana di Bari per contrastare l’esclusione sociale dei giovani

Sessantanove ragazze e ragazzi, provenienti da 19 dei 41 comuni dell’Area Metropolitana di Bari, hanno risposto al primo avviso di “AGRICULTURA” dimostrando il forte interesse per questo progetto. Accanto a loro 19 imprese del territorio, impegnate nel campo della cultura, del turismo, dello spettacolo, dell’agricoltura, della comunicazione e della ristorazione, che supporteranno i giovani nel percorso di formazione.

Entra nel vivo “AGRICULTURA”, il progetto nato per combattere l’esclusione sociale dei giovani, ideato dalla Città Metropolitana di Bari con il CIHEAM Bari (Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei) e il Teatro Pubblico Pugliese.

Questa mattina, nella Sala Consiliare della Città Metropolitana di Bari, si è tenuta la presentazione dello stato dei lavori e dei prossimi passi previsti nel progetto di inclusione che non ha precedenti nel nostro territorio alla presenza di tutti i partner del progetto.

“Un’iniziativa importante a testimonianza che l’agricoltura costituisce ancora oggi, dopo tante innovazioni e rivoluzioni industriali, il principale attrattore di occupazione e legalità nell’area metropolitana di Bari, una terra ricca di gusto, talenti e di un patrimonio ambientale inestimabile” – afferma Michele Abbaticchio, vice sindaco e consigliere delegato alla pianificazione strategica della Città metropolitana di Bari.

“La devianza giovanile ci pone molti interrogativi, sulle cause e sui modi di arginarla. Il progetto AgriCultura ha proprio queste finalità, vale a dire offrire ai ragazzi che si trovano in condizioni di rischio devianza l’opportunità di gestire terreni agricoli abbandonati e confiscati alle mafie. Quello che oggi è un pezzo di terra, può essere un’azienda di domani, chi oggi vede incerto il proprio futuro può realizzare qualcosa di importante per sé stesso e per il proprio territorio.” – prosegue Antonio Stragapede, consigliere delegato alle Attività produttive della Città Metropolitana di Bari.

Foglie TV Administrator
image_pdfScarica l'articolo in PDFimage_printStampa l'articolo
Potrebbe interessarti anche...