Nutriform Battery: nasce un app per fare scelte alimentari sane


NutrInform Battery nasce per aiutare i consumatori a compiere scelte consapevoli a tavola, ma anche come soluzione offerta all’Europa dal nostro Paese per l’armonizzazione delle etichette alimentari prevista dalla strategia Farm to Fork, per favorire diete sane nell’ambito di un sistema alimentare sostenibile.

Ma come è possibile tutto ciò? 

Semplice, grazie all’App, facile e intuitiva, da scaricare gratuitamente da Apple Store e Play Store su telefoni cellulari e tablet, si può avere sempre a portata di mano un consulente in grado di sommare l’impatto nutrizionale degli alimenti che consumiamo durante la giornata.

Si tratta di un progetto promosso dai Ministeri dello Sviluppo Economico, Politiche Agricole, Salute e Esteri, e realizzato in collaborazione sinergica con l’Istituto Superiore di Sanità, il Consiglio per la Ricerca Economica e Alimentare, i rappresentanti delle associazioni di categoria della filiera agroalimentare e dei consumatori.

Entro il 2022 la Commissione Europea dovrà decidere il sistema unico di etichettatura fronte-pacco – supplementare rispetto alla tabella nutrizionale già presente sul retro delle confezioni – che tutti i Paesi membri UE dovranno adottare. NutrInform Battery è la risposta italiana ai sistemi semaforici direttivi (come il Nutri-Score) che pretendono di classificare gli alimenti da buoni (bollino verde) a cattivi (bollino rosso) e senza fornire alcuna informazione utile su porzioni e frequenze di consumo consigliate.

L’App di semplice intuizione, utilizza come un simbolo universalmente riconoscibile, ovvero una batteria proprio come quella che vediamo sugli schermi dei cellulari, che serve a controllare il consumo giornaliero di 5 elementi che sono alla base di una corretta alimentazione: calorie, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale.

L’utilizzatore, inquadrando con la fotocamera del cellulare il codice a barre presente sulle confezioni, potrà così conoscere la percentuale di calorie e nutrienti consumati nel corso della giornata, controllando quindi la porzione consigliata dai nutrizionisti degli alimenti, secondo i valori stabiliti dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA)

Foglie TV Administrator
Potrebbe interessarti anche...