Le importazioni di prodotti freschi aumentano in Spagna

Le importazioni spagnole di frutta e verdura fresca sono cresciute del 6 per cento in volume e del 16% in valore durante i quattro mesi di apertura dell’anno, rispetto allo stesso periodo del 2023.

I dati del Dipartimento delle dogane e delle imposte speciali dell’Agenzia delle imposte, elaborati da Fepex, hanno mostrato che il volume delle importazioni si attestava a 1,5 milo di tonnellate con un valore di 1,8 miliardi di euro.

Il numero ha mostrato che la tendenza al rialzo delle importazioni osservata negli ultimi anni era stata mantenuta, ha detto Fepex.

Le importazioni di ortaggi da gennaio ad aprile 2024 sono state pari a 840.842 tonnellate, mostrando una crescita anno su anno del 9 per cento, mentre il valore è aumentato del 17 per cento a 641,9 mon di euro.

Le patate rappresentavano rispettivamente il 65 per cento dei volumi di ortaggi importati e il 41 per cento del valore, pari rispettivamente a 548.000 tonnellate e 264 mo.

Nel segmento della frutta, le importazioni sono ammontate a 730.265 tonnellate, il 3,6 per cento in più rispetto ai primi quattro mesi del 2023, per un valore di 1,16 miliardi di euro, in aumento del 15 per cento.

Le banane erano la categoria di frutta più importata, seguite da mele, avocado, arance e ananas.

“Le statistiche fino ad aprile mostrano ancora una volta il dinamismo del mercato delle importazioni spagnolo, nella maggior parte di frutta e verdura, con particolare preoccupazione per la crescita dei prodotti che hanno radici profonde nella produzione spagnola”, ha affermato Fepex.

Potrebbe interessarti anche...