L’antifragilità per fermare l’invasione della Xylella


05 Ottobre 2022 ore 17.30

Sala Convegni Monastero di San Benedetto, Via San Benedetto, 18 – Conversano

Il caso Xylella fastidiosa (subspecie pauca ST 53) nel sud della Puglia è un allarme a carattere emergenziale, che ha il devastante effetto di provocare il disseccamento rapido delle piante, ed in particolare dell’ulivo.
Le misure adottate e il costante impegno della comunità scientifica per fronteggiare la batteriosi hanno come obiettivo sostenere il sistema olivicolo e preservare la bellezza del nostro paesaggio.

Lavorando e collaborando insieme, agricoltori, associazioni, comuni, sistema della ricerca e universitario e Regione possono arginare i danni e le conseguenze causate dalla Xylella fastidiosa pauca ST 53.

Il convegno aprirà un focus sulla gestione di insetti alieni, invasivi e da quarantena e sul problem solving della gestione delle invasioni biologiche di insetti. Inoltre, permetterà di analizzare recenti risultati scientifici inerenti al controllo di Xylella fastidiosa in Puglia, in particolare si esamineranno applicazioni di pieno campo del protocollo di difesa verso il patogeno in oliveti salentini con varietà tradizionali locali.

Un approfondimento riguarderà l’utilizzo di tecniche avanzate di caratterizzazione molecolare, come la Risonanza Magnetica Nucleare, per la valorizzazione dell’olio extravergine e per il monitoraggio degli interventi finalizzati al controllo di Xylella fastidiosa in Puglia.
Infine, saranno presentati i modelli e le tecniche di intelligenza artificiale e image processing oggi a supporto del monitoraggio per la diffusione della Xylella fastidiosa.


Interverranno:

  • Prof.Francesco Porcelli -Professore Associato Entomologia Generale e Applicata, DiSSPA-UNIBA Aldo Moro
    Controllo integrato Antifragile (IPMa) per la gestione del territorio e dell’invasione di Xylella fastidiosa in atto.
  • Dott. Marco Scortichini – Dirigente di ricerca presso CREA-Centro di ricerca per l’Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura, Roma.
    Possibilità di controlli di Xylella fastidiosa negli oliveti pugliesi.
  • Dott. Francesco Paolo Fanizzi – Professore Ordinario di Chimica Generale ed Inorganica presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali dell’Università del Salento, Direttore del Consorzio Interuniversitario di Chimica dei Metalli nei sistemi Biologici.
    Dalla valorizzazione dell’olio extravergine alla salvaguardia degli ulivi in Puglia.
  • Dott.ssa/PhD Giuseppina Settanni – Responsabile area ricerca e sviluppo della Dyrecta Lab, Dottore di ricerca in matematica, analista numerico.
    Come i modelli e le tecniche di image processing e intelligenza artificiale possono aiutare a monitorare il diffondersi della Xylella.

Seguirà un dibattito con domande e risposte
E’ gradita conferma di partecipazione.

Per info:
Dyrecta Lab s.r.l.
Tel.080 4958477
Mail: info@dyrecta.com

Foglie TV Administrator
image_pdfScarica l'articolo in PDFimage_printStampa l'articolo
Potrebbe interessarti anche...