Esonero contributivo filiere agricole: in attesa della Circolare Inps sospesi i versamenti dal 1° gennaio al 30 giugno 2020

Inps: “I contributi assicurativi pagati in più saranno recuperati con il prossimo versamento”

I contributi assicurativi pagati in più saranno recuperati con il prossimo versamento. Dopo la nota dell’Inail che annunciava un ricalcolo dei contributi per l’assicurazione contro gli infortuni relativi a dipendenti delle aziende agricole, coltivatori diretti, coloni e mezzadri, piccoli coloni e compartecipanti familiari, l’Inps con il messaggio 2978 ribadisce la mancata applicazione della riduzione del 16,36%, fissata per il 2021 dal decreto 23 marzo 2021 del ministero del Lavoro di concerto con il dicastero dell’Economia, a causa di una non corretta elaborazione dei dati e annuncia che “il nuovo prospetto di dettaglio degli importi contributivi dovuti sarà reso disponibile nei prossimi giorni nel cassetto previdenziale lavoratori autonomi agricoli”.

Oltre a tener conto della riduzione l’importo registrerà anche eventuali variazioni intervenute sulla posizione contributiva dei lavoratori nell’anno in corso per esempio la cancellazione dell’intero nucleo o di componenti, la modificazione della fascia di inquadramento dell’azienda, la riduzione contributiva “ultra sessantacinquenne”.

Le somme eventualmente pagate in eccedenza con la prima rata con scadenza 16 luglio 2021 –spiega l’Inps – potranno essere compensate con le somme da versare con la rata con scadenza 16 settembre 2021.

Potrebbe interessarti anche...