I suggerimenti di ALSIA contro Fumaggine degli agrumi

Dopo questa ondata di freddo e prima della ripresa vegetativa è il momento buono per trattare con olio bianco

Il forte freddo dei giorni scorsi ha fermato le piante di agrumi che già iniziavano a manifestare i segni della ripresa vegetativa, riducendo il rischio di forti danni per eventuali gelate sulla tenera vegetazione dei nuovi cacci.

Negli agrumeti che nello scorso anno hanno subito attacchi autunnali di insetti agenti di melata e che si presentano “sporchi” di fumaggine, potrebbe essere opportuno effettuare un intervento con olio minerale al 2-3%, bagnando bene la chioma ed utilizzando alti volumi d’acqua. Lo scopo principale dell’intervento con olio minerale è la rimozione delle “croste” di fumaggine che si sono sviluppate ed aderiscono alla vegetazione, limitando la fotosintesi, per avere piante più pulite alla ripresa vegetativa. L’efficacia dell’olio minerale bianco sulle forme svernanti degli insetti agenti di melata, invece, è piuttosto limitato.

I trattamenti vanno effettuati con cautela per evitare possibili effetti fitotossici. L’olio minerale alle dosi indicate non ha particolari effetti fitotossici a condizione che la temperatura dell’aria non scenda sotto i 5-7°C. Pertanto, occorre consultare le previsioni meteorologiche ed evitare di trattare se c’è il rischio di gelate notturne o di venti freddi nei 2-3 giorni successivi a quello programmato per applicare l’olio.

 

Autore: Arturo Caponero
Fonte: ALSIA Basilicata

Potrebbe interessarti anche...