Cile: più della metà delle uve seedless verso l’export


Dieci anni fa, il settore dell’uva da tavola cileno ha iniziato a promuovere l’impianto di nuove varietà per migliorare la competitività di questo frutto sui mercati internazionali. Da questo punto di vista, questa stagione sarà una pietra miliare importante. Per la prima volta, più della metà del volume esportato sarà di nuove varietà, che costituiranno il 53% del mix.

Queste cifre sono secondo la seconda stima delle esportazioni, pubblicata alla fine di ottobre dall’ASOEX Table Grape Committee. In confronto, le nuove varietà hanno rappresentato il 49% delle esportazioni durante la stagione 2021-22.

A questo proposito, il presidente dell’ASOEX ha affermato che, sebbene in questa stagione ci sarà un calo del volume totale delle spedizioni, che finora è stimato all’8%, “la seconda stima del Comitato mostra chiaramente l’aumento delle esportazioni di nuove varietà”, disse il presidente dell’ente.

“Questa stagione il Cile esporterà più di 36 milioni di casse di uva di nuove varietà. Ciò significa una crescita del 14%, ovvero 4,7 milioni di cassette in più, il che dimostra che la sostituzione varietale nel settore è una realtà, soprattutto considerando la diminuzione delle varietà tradizionali del 25% o più di 10 milioni di cassette rispetto alla scorsa stagione”, il dirigente disse.

Nuove varietà: un’offerta ampia e diversificata per tutti i gusti

Per questa nuova stagione, si prevede che il 48% delle nuove varietà da esportare saranno rosse, il 39% bianche e il 13% nere.

La crescita delle nuove viene dalle varietà bianche, che crescono di oltre 5 milioni di scatole, ovvero una crescita del 55%, arrivando a oltre 14 milioni di scatole. Le nuove varietà rosse rimangono a quasi 18 milioni di scatole e le nuove varietà nere diminuiscono del 7% a 4,6 milioni di scatole.

Ignacio Caballero, coordinatore dell’ASOEX Table Grape Committee, ha dichiarato: “Oltre alla crescita significativa di nuove varietà, è previsto un cambiamento nella composizione di queste varietà, poiché due delle tre nuove varietà più grandi, Timco e Allison, entrambe rosse , scenderà di oltre 700.000 scatole, raggiungendo rispettivamente 4,5 e 3,6 milioni di scatole”.

“Mentre la bianca Arra 15, Sweet Globe, Timpson e Autumn Crisp sono le quattro varietà che contribuiscono maggiormente alla crescita delle nuove varietà, aggiungendo 4,3 milioni di scatole, il 92% della crescita totale e si prevede che raggiungeranno 3,6, 3,0, 2,4 e 2,1 milioni di scatole rispettivamente”, ha detto Caballero.

Un’altra varietà rossa destinata a crescere in volume è la Sweet Celebration, che si prevede aumenterà di quasi il 3%, raggiungendo i 3,4 milioni di casse.

Nel caso delle nuove varietà nere, Caballero ha rilevato “la crescita delle Bomboniere Dolci del 6%, raggiungendo 1,3 milioni di scatole, mentre il resto delle principali varietà si mantiene o diminuisce.

“È il caso di Sable Seedless (-3%), Seet Sapphire (-9%), Maylen (-30%) e Midnight Beauty (-23%). In ogni caso, la fornitura di nuove varietà nere è piuttosto interessante con oltre 4,6 milioni di casse”, ha affermato.

Foglie TV Administrator
image_pdfScarica l'articolo in PDFimage_printStampa l'articolo
Potrebbe interessarti anche...