Agea annuncia pagamento anticipato dei pagamenti per i danni da calamità naturali

Agea, l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura, comunica di aver avviato l’erogazione dei pagamenti relativi alle richieste di ristoro previste dal decreto n. 594120 del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, “Modalità di attuazione del regolamento di esecuzione (UE) 2023/1465 della Commissione del 14 luglio 2023”, che stabilisce un sostegno finanziario a favore dei settori agricoli colpiti da problemi che incidono sulla redditività economica dei produttori.

Il numero di domande ammesse al pagamento è stato 28.310 per un importo complessivo erogabile di oltre 100 milioni di euro. Con questa prima tranche saranno messe in pagamento 26.857 domande per le quali si sono conclusi positivamente i controlli obbligatori previsti per legge.

Nello specifico: per i territori colpiti da eventi alluvionali e franosi, con la prima disposizione di pagamento, si autorizzano oltre 51 milioni di euro per un totale di domande ricevute pari a 9.853; per i territori colpiti da siccità, si autorizzano oltre 54 milioni di euro per un totale di domande ricevute pari a 17.004.

Il tempestivo avvio dei pagamenti – bel oltre un mese e mezzo in anticipo rispetto alla scadenza fissata dal Regolamento UE (31 gennaio 2024) – è stato possibile anche grazie all’adozione, da parte di Agea, di un sistema di domanda automatica che ha messo a disposizione dei potenziali beneficiari degli aiuti moduli precompilati con il dettaglio delle superfici pagabili e l’indicazione dell’importo erogabile. È stata la prima volta che ci si è avvalsi di una simile modalità di inoltro delle domande, prevista dall’art 65, par. 1, lettera f), del Reg. (UE) 2021/2116.

“Si aggiunge un altro importante tassello alla costruzione della nuova Agea secondo una strategia che prevede rapidità nelle risposte ai produttori e interventi mirati e tempestivi per venire incontro a tutte le tipologie di richiesta, soprattutto se ci si trova di fronte a necessità che originano da eventi imprevisti e calamitosi” – ha sottolineato Fabio Vitale, Direttore di Agea. “Stiamo avanzando rapidamente nell’erogazione di questi pagamenti che vanno a sostenere produttori che hanno visto sconvolte le proprie aziende, spesso colpite in prima battuta dalla siccità e successivamente da eventi estremi come le alluvioni. Non possiamo permettere che questi accadimenti, sempre più frequenti purtroppo, mettano a repentaglio la sopravvivenza di molte realtà fiorenti di tutto il settore agro-alimentare con ripercussioni molto gravi su tutto il Paese”.

Potrebbe interessarti anche...