BCC Assemblea Annuale

Si è tenuta alla Casa delle Arti l'assemblea annuale della Banca di Credito Cooperativo di Conversano. Le prime Casse Rurali sono nate negli anni a cavallo tra la fine del secolo scorso ed i primi anni del '900 sulla spinta del Magistero sociale della Chiesa. Nacquero soprattutto nelle zone più povere e di campagna, spesso a opera di sacerdoti particolarmente illuminati. Ebbero il grande merito di affrancare le fasce umili della popolazione dal peso dell'usura. La formula cooperativa era l'unica in grado di consentire a un gruppo di persone di unire le forze per conseguire un obiettivo: quello dell'accesso al credito in maniera diretta e trasparente. Col tempo, le Casse Rurali sono diventate la forza che oggi conosciamo. Il nuovo Testo Unico bancario le definisce Banche di Credito Cooperativo": 400 banche locali con 4.000 sportelli, 900 mila soci e 5,4 milioni di clienti. La Banca di Credito Cooperativo di Conversano è stata fondata come Cassa Rurale ed Artigiana nel 1958 a Conversano da 64 soci, in prevalenza agricoltori, artigiani, piccoli imprenditori e qualche professionista. Oggi la Banca conta circa mille soci e opera in tutto il sud/est Barese con filiali in Conversano, Putignano, Mola di Bari, Rutigliano, Bari, Triggiano e Noci. Oggi la legge consente di diventare soci agli appartenenti a tutte le categorie produttive e professionali (non più solo agricoltori ed artigiani). Così le BCC sono pienamente Banche come tutte le altre, ma con due particolarità: la conoscenza profonda del territorio e dei bisogni della gente ed il loro essere Banche mutualistiche con scopi non di lucro ma di utilità sociale e di sviluppo economico.