III Appuntamento con il Forum di Medicina Vegetale, tema del giorno: emergenze fitosanitarie

Ecco il programma della III Sessione del Forum, che si svolgerà il 12 Gennaio dalle ore 15,00. Affronteremo il tema del prossimo PAN e parleremo di emergenze fitosanitarie.

Tutti coloro che si sono registrati alle sessioni del 10 e 11 Dicembre sono già iscritti e riceveranno una mail di conferma. Chi si volesse iscrivere può farlo su www.forumdimedicinavegetale.it

 

 

 

 

Come ogni anno, dal 2013, nella III Sessione del FORUM che si svolgerà oggi 12 Gennaio, si parlerà di Xylella fastidiosa, e ci farà il punto della situazione Donato Boscia.

Alcune settimane fa abbiamo condiviso con gioia e con orgoglio, la menzione assegnata a Donato dal Premio John Maddox, il prestigioso riconoscimento mondiale che ogni anno viene assegnato ai ricercatori che hanno dimostrato grande coraggio e integrità nel difendere la scienza e il metodo scientifico contro opposizioni negazioniste e ostilità. Una piccola rivincita morale, dopo 7 anni di irrazionali contrarietà,  che non è sufficiente a mitigare il dolore dei milioni di olivi persi.

 

 

 

 

Agostino Santomauro e Floriano Mazzini apriranno la III Sessione del Forum, discutendo della bozza del nuovo PAN, elaborato dal Consiglio tecnico scientifico, formato da rappresentanti dei tre ministeri competenti (Agricoltura, Salute e Ambiente) e dai rappresentanti degli enti territoriali (la Conferenza Stato-Regioni). Siamo fiduciosi che il nuovo PAN possa tener conto delle difficoltà che i tecnici devono affrontare nel controllo, sempre più complesso, dei parassiti.

 

Si parlerà di alcune emergenze fitosanitarie del sud-italia molto gravi dovute ad alcuni insetti. Il prof. Salvatore Giacinto Germinara, Università di Foggia, discuterà del cerambicide  Aromia bungii e del coleottero Megaplatypus mutatus, che stanno destando serie preoccupazioni in diverse filiere. Mentre il prof. Antonio Pietro Garonna, Università di Napoli, ci parlerà della cocciniglia Toumeyella parvicornis, che sta devastando le pinete campane e laziali.