Lavoratori agricoli, come presentare la domanda per la disoccupazione agricola 2019, domande entro il 31 marzo

Scade il 31 marzo 2020 il termine per presentare la domanda di indennità di disoccupazione agricola per le giornate relative al 2019. La disoccupazione agricola è un indennità versata direttamente dall’Inps in un unica soluzione ai lavoratori del settore agricolo a tempo determinato che abbiano perso il lavoro per motivi esterni alla loro volontà. Spetta sia ai lavoratori italiani che stranieri, ma non ne hanno diritto i lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale.

 

I requisiti per chiedere l’indennità di disoccupazione agricola 2019 sono i seguenti:

 

- iscrizione negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli dipendenti, per l’anno 2019 o un rapporto di lavoro agricolo a tempo indeterminato per parte dell’anno di competenza della prestazione;

- almeno due anni di contributo NASpI versato;

- almeno 102 contributi giornalieri nel biennio costituito dall’anno cui si riferisce l’indennità e dall’anno precedente.

La domanda 2019 dovrà essere presentata entro il 31 marzo 2020 e se spettante, potrà essere richiesto contemporaneamente l’assegno per il nucleo familiare.

 

Salvo diverse indicazioni che potrebbero essere fornite dall’Inps in un secondo momento, i documenti obbligatori da portare al momento della presentazione della domanda sono:

 

- codice IBAN per l’accredito  su c/c bancario postale o bancario;

- fotocopia di un documento d’identità valido e codice fiscale

- fotocopia permesso di soggiorno per i cittadini extracomunitari o carta di soggiorno

Solo per chi richiede anche gli assegni familiari:

 

– fotocopie dei codici fiscali  del richiedente, coniuge, figli minori o maggiorenni inabili

– dichiarazione dei redditi posseduti negli anni 2018-2019 del richiedente e  dei familiari.