Psr Puglia, pubblicato il bando della misura 4.4: tra gli obiettivi la salvaguardia e il recupero dei muretti a secco

E’ stato pubblicato oggi il bando della misura 4.4 del Psr Puglia 2014/2020 per il sostegno degli investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatico-ambientali.

 

In particolare, la misura 4.4 ha tra gli obiettivi la salvaguardia e il recupero conservativo dei muretti a secco e jazzi, la realizzazione di recizioni per la delimitazione delle aree a rischio di conflitto tra zootecnia estensiva e predatori (in particolare il lupo), il recupero di strutture in pietra a secco, come cisterne ed altre forme di accumulo di acqua.

 

Tra i soggetti beneficiari individuati ci sono anche gli imprenditori agricoli, per quanto riguarda la localizzazione gli iinterventi possono essere realizzati nel territorio della Regione Puglia, con priorità ai territori ricadenti in Area Natura 2000 (Sic, Zps, Iba) e in siti ad alto valore naturalistico.

 

Sottomisura 4.4 a

 

Sostegno ad investimenti non produttivi connessi all’adempimento degli obiettivi agro-climatico-ambientali.

 

SETTORI E INTERVENTI AMMISSIBILI    

 

- salvaguardia e recupero conservativo dei manufatti di pietra a secco per garantire il mantenimento e la funzione di conservazione della biodiversità

 

 

SPESE AMMISSIBILI           

 

- ripristino e recupero dei manufatti rurali in pietra a secco, quali muretti e jazzi, senza apporto di malta, cemento e di reti protettive;

 

 

FORMA E INTENSITA’ DI AIUTO    Intensità di aiuto: 100%

 

– Volumetria massima di intervento 1.500 mc. – 60,00 per metro cubo

 

 

 Sottomisura 4.4 b

 

SETTORI E INTERVENTI AMMISSIBILI     esclusivamente nelle aree di Rete Natura 2000 e nei siti ad alto valore naturalistico:

a)      ripristino e recupero di elementi accessori, quali cisterna con relativo sistema di convogliamento acque, neviera;

 

b)      ripristino e recupero di habitat naturali e semi-naturali (carnai, siepi, fasce tampone);

 

c)      ripristino e recupero di sorgenti e piccole zone umide permanenti e temporanee;

 

d)      realizzazione e ripristino di recinzione per la riduzione dei conflitti tra zootecnia estensiva e predatori;

 

SPESE AMMISSIBILI            1  – ripristino e recupero di elementi accessori quali cisterna;

3 – ripristino e recupero di habitat naturali e semi-naturali (carnai, siepi, fasce tampone);

 

4 – ripristino e recupero di sorgenti e piccole zone umide ;

 

5 – realizzazione e ripristino di recinzioni per la riduzione di conflitti tra zootecnia estensiva e predatori;

 

FORMA E INTENSITA’ DI AIUTO   

Intensità di aiuto: 100%

 

– Importo di aiuto richiesto per singola domanda MIN 5.000,00 MAX 100.000,00.