Bandi: dal Mise 225,1 milioni di euro per l’Agrifood

Sono state pubblicate sul sito del Mise le modalità e i termini per la presentazione delle proposte progettuali relative il Bando Mise di 560 milioni di euro (di cui 225,1 milioni per il settore “Agrifood”) per progetti di ricerca e sviluppo sperimentale (R&S). Possono beneficiare delle agevolazioni anche le imprese agricole (grazie alle attività portate avanti da Coldiretti nel Comitato di Sorveglianza del PON IC) congiuntamente con altri soggetti fino ad un massimo di 5 co-proponenti. I progetti prevedono costi ammissibili tra 5 e 40 milioni di € tra cui: costi del personale, strumenti ed attrezzature di nuova fabbricazione, servizi di consulenza ed altri servizi (inclusi brevetti, costi know-how) e spese generali (max. 25%). Sono concesse agevolazioni nella forma del contributo diretto da erogarsi in base a SAL eventualmente integrato da finanziamento agevolato di durata tra 1 ed 8 anni (con preammortamento massimo di 3 anni) non assistito da forme di garanzia. Il tasso agevolato è pari al 20% del tasso Ue di riferimento. Le proposte progettuali potranno essere presentate in via telematica dalle 10.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì, a partire dal 27 novembre 2018. La presentazione dei documenti online può essere svolta dai soggetti proponenti a partire dal 5 novembre 2018.

 

Sono ammissibili progetti per la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale anche delle imprese agricole, connesse tra di loro, finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di essi, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti.

 

Coldiretti supporterà le imprese che intendano candidare una loro idea progettuale al finanziamento del PON IC, anche attraverso AGER, la propria società di Ricerca e Sviluppo.