Ismea: al via la vendita di 7.700 ettari della Banca Nazionale delle Terre agricole

La “Banca delle terre agricole”, costituisce l’inventario completo dei terreni agricoli che si rendono disponibili per la vendita attraverso una procedura competitiva ad evidenza pubblica (asta) a seguito di abbandono dell’attività produttiva, di prepensionamenti, inadempimento contrattuale da parte di ex-assegnatari ISMEA ecc.

 

La Banca può essere alimentata sia con i terreni derivanti dalle operazioni fondiarie realizzate da ISMEA, sia con i terreni appartenenti a Regioni, Province Autonome o altri soggetti pubblici, anche non territoriali, interessati a vendere, per il tramite della Banca, i propri terreni, previa sottoscrizione di specifici accordi con l’Istituto.

 

La Banca, gestita da ISMEA, opera a livello nazionale.

REQUISITI DI ACCESSO

Possono accedere alla Banca tutti i soggetti privi di condanne o sentenze penali e non in stato di fallimento e che al momento di presentazione della domanda possiedono i requisiti di seguito elencati.

Se trattasi di impresa individuale, deve essere: • amministrata da un soggetto di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 non compiuti; • iscritta al registro delle imprese della Camera di Commercio; • titolare di partita IVA in campo agricolo; • iscritta al regime previdenziale agricolo.

Se trattasi di società, deve essere: • iscritta al registro delle imprese della Camera di Commercio; • titolare di partita IVA in campo agricolo; • avente per oggetto sociale l’esercizio esclusivo delle attività di cui all’art. 2135 c.c.;

In caso di aggiudicazione in favore di giovani imprenditori agricoli (età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 anni non compiuti), il pagamento del prezzo potrà avvenire attraverso un mutuo ipotecario di durata trentennale erogato tramite l’ISMEA.

MODALITÀ DI VENDITA DEI TERRENI

I terreni sono venduti a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano attraverso una procedura competitiva ad evidenza pubblica (asta). Esperita la procedura risulterà aggiudicatario, per ciascun terreno, il concorrente che avrà offerto il prezzo più elevato rispetto alla base d’asta.

 DOVE SONO I TERRENI

Tutte le Regioni

A titolo d’esempio:

Puglia: c.a. 1.300 Ha [466 Ha (FG), 334 Ha (BT), 97 Ha (BA), 95 Ha (TA), 81 Ha (LE), 203 Ha(BR)]

 

N.B. L’elenco dettagliato dei terreni e delle relative schede tecniche è disponibile sul sito ufficiale ISMEA http://www.ismea.it (previa registrazione).

 

LA PROCEDURA

Le manifestazioni di interesse potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del giorno 03 ottobre 2018, fino alle ore 23.59 del giorno 02 dicembre 2018.