Come debellare le malattie fungine

Con l’arrivo del caldo, le piante del nostro spazio verde sono maggiormente esposte all’attacco di malattie fungine le quali colpiscono sia gli ortaggi che le piante ornamentali. Esistono in commercio prodotti in grado di debellare i funghi patogeni ma contengono sostanze chimiche dannose per l’ambiente. In aiuto per fortuna ci viene la natura, l’ingrediente principale per avvalerci dei rimedi naturali. A tal proposito vediamo come debellare le malattie fungine in maniera efficace ed innocua per l’ambiente.

 

Come debellare le malattie fungine, prevenzione

Tra le malattie fungine che maggiormente colpiscono ortaggi, arbusti e piante ornamentali, troviamo l’oidio, una malattia che si presenta con macchie biancastre sulle parti verdi: le foglie ingialliscono e seccano inoltre si forma una muffa dall’aspetto lanuginoso. La comparsa di questo fungo viene agevolata da condizioni di umidità, con temperature sia basse che elevate.

 

Per evitare che l’oidio si presenti, è fondamentale:

 

- non bagnare le foglie quando si annaffia

- distanziare le piante tra di loro in modo da far circolare l’aria,

- non innaffiare la sera per evitare il ristagno dell’acqua sulle foglie.

 

Come debellare le malattie fungine, preparati fai da te

 

-Preparato a base di aceto: versare 10 ml di aceto in 1 litro di acqua

-Preparato a base di aglio: aggiungere 4 spicchi d’aglio tritati in un litro d’acqua e lasciare macerare per una notte. Filtrare prima di spruzzare

-Preparato a base di bicarbonato: versare un cucchiaino di bicarbonato in due litri di acqua.

-Preparato a base di equiseto: frullare finemente un mazzetto di equiseto, coprirlo di acqua e lasciare riposare per 24 ore. Filtrare e diluire 1 parte di questo liquido con 5 parti di acqua

-Preparato a base di latte: mescolare 1 parte di latte e 2 di acqua. Spruzzare ai primi segni di oidio ogni 3-4 giorni: il latte cambia il pH della superficie delle foglie, impedendo al fungo di svilupparsi.

 

Come debellare le malattie fungine, trattamento

 

1 Ai primi segnali di foglie colpite dall’oidio, spruzzare con un getto d’acqua forte per rimuovere il più possibile il fungo

2 Eliminare le foglie colpite per evitare il diffondersi del fungo: una volta colpite non possono più essere recuperate

3 Applicare su tutte le parti della pianta uno dei preparati suggeriti nel paragrafo precedente: applicate il prodotto che per voi è più efficace

4 Spruzzare il preparato la mattina presto prima che il sole sia troppo alto

5 Se occorre, applicare il preparato 1 o due volte a settimana: più frequentemente se è umido.

 

Pubblicato da Anna De Simone