Centinaio, più tutela per riso, agrumi e olio

Più attenzione e tutela per il riso prodotto nel Nord Italia, in particolare per quello della provincia di Pavia (l'area risicola più importante d'Europa), ma anche per i prodotti tipici del Mezzogiorno, come olio e agrumi. Sono alcuni degli obiettivi che Gian Marco Centinaio, nuovo ministro dell'Agricoltura, ha indicato questa mattina a Pavia (la sua città) nell'incontro con i vertici locali di Coldiretti.

 

Centinaio ha anche sottolineato l'importanza di introdurre regole certe per l'etichettatura, per garantire i prodotti "Made in Italy".

 

Nel confronto con la dirigenza pavese di Coldiretti si è parlato anche della Pac, la Politica agricola comune dell'Unione Europea, che prevede tagli di circa 3 miliardi ai danni del mondo agricolo. "Tra le priorità del Ministero - ha affermato Centinaio - ci sono anche la tutela del riso pavese e il problema dell'agricoltura del Sud che subisce pressioni su agrumi e olio, di solito importati a basso prezzo da Paesi extraeuropei".