Bonus assunzioni al Sud, ecco le istruzioni Inps

L’Inps con la circolare 49 del 19 marzo fornisce le istruzioni per l’assunzione con l’incentivo “Occupazione Mezzogiorno” di lavoratori con contratti a tempo indeterminato anche con rapporto di apprendistato professionalizzante durante il periodo formativo, nelle regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e in quelle di transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna). È il luogo di effettiva prestazione che determina l’insorgenza del diritto all’agevolazione indipendentemente dalla residenza del lavoratore o dalla sede legale del datore di lavoro.

 

L’incentivo è riservato a persone disoccupate che dichiarano in forma telematica al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro la disponibilità a svolgere un’attività lavorativa.

 

Per chi ha un’età inferiore ai 35 è sufficiente che risulti disoccupato, chi invece è over 35 deve risultare privo di un impiego regolare da almeno sei mesi. Il lavoratore inoltre nei sei mesi precedenti non deve aver avuto un rapporto di lavoro subordinato con il datore che lo assume con l’incentivo.

 

L’incentivo è riconosciuto per le assunzioni, o le trasformazioni a tempo indeterminato, effettuate dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018 e spetta sia per rapporti a tempo pieno che parziale.

 

L’agevolazione è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro (esclusi premi e contributi Inail) per un importo massimo di 8.060 euro spalmato sulle 12 mensilità e fruibile tassativamente entro il 29 febbraio 2020. Per rapporti di lavoro a tempo parziale il massimale è ridotto proporzionalmente.

 

La circolare precisa che i datori di lavoro agricoli che operano con il sistema Dmag all’atto della prenotazione dell’incentivo, che è cumulabile con le agevolazioni per zone montane o svantaggiate, devono indicare oltre alla retribuzione lorda mensile l’aliquota contributiva a carico del datore di lavoro al netto da eventuali esoneri per le zone svantaggiate e montane.

 

Qualora l’assunzione determini un incremento occupazionale netto per tutti i 12 mesi successivi all’assunzione, l’agevolazione non è soggetta al rispetto delle previsioni sugli aiuti di Stato de minimis che per il settore agricolo è pari a 15.000 euro

 

L’incentivo scatta dalla denuncia Dmag di competenza del 2° trimestre 2018. E’ istituito un nuovo codice di autorizzazione (Ca) MZ che verrà attribuito automaticamente sulla posizione anagrafica aziendale con il via libera al modulo di conferma

 

Fonte: Il Punto Coldiretti