Bando Inail 2018, per le imprese agricole per acquisto di trattori e macchine agricole

Il bando ha l’obiettivo di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro.

Inoltre per le imprese agricole l’obiettivo è di supportare  l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Per questi finanziamenti gli acquisti da realizzare devono soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell’azienda agricola in particolare mediante una riduzione dei costi di produzione, il miglioramento e la riconversione della produzione, il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

 

Cosa si intende per miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro?

Per “miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro” si intende il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti e riscontrabile, ove previsto, con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali.

Progetti finanziabili

Sono finanziabili le seguenti 6 tipologie di progetto, ricomprese, per la parte relativa agli stanziamenti, in 5 Assi di finanziamento:

1. Progetti di investimento

Asse di finanziamento 1

2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

Asse di finanziamento 1 3.

3. Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)

Asse di finanziamento 2 4.

4. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

Asse di finanziamento 3 5.

5. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività

Asse di finanziamento 4 6.

6. Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

Asse di finanziamento 5.

I soggetti destinatari possono presentare una sola domanda di finanziamento in una sola Regione o Provincia Autonoma, per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate riguardante una sola unità produttiva.

I progetti di cui  non possono essere presentati dalle imprese senza dipendenti o che annoverano tra i dipendenti esclusivamente il datore di lavoro e/o i soci.

Ogni regione per singolo asse ha una sua dotazione finanziaria.

Asse 5

Asse di finanziamento 5.1:

I soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, iscritte nella sezione speciale (Imprenditori agricoli, Coltivatori diretti, Imprese agricole) del Registro delle Imprese o all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo, in possesso della qualifica di imprenditore agricolo di cui all’articolo 2135 del codice civile e titolari di partita IVA in campo agricolo, qualificate come:

•               Impresa individuale,

•               Società agricola,

•               Società cooperativa.

Asse 5.2

Le imprese destinatarie dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori) devono inoltre avere al loro interno la presenza di giovani agricoltori  come di seguito indicato:

•               in caso di impresa individuale: il titolare deve possedere la qualifica di imprenditore agricolo ed un’età non superiore ai quarant’anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande;

•               in caso di società semplici, in nome collettivo e cooperative: almeno i due terzi dei soci devono possedere la qualifica di imprenditore agricolo e un’età non superiore ai quarant’anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande.

Per le società in accomandita semplice la qualifica di imprenditore agricolo e un’età non superiore ai quarant’anni può essere posseduta anche dal solo socio accomandatario; in caso di due o più soci accomandatari si applica il criterio dei due terzi.

Contributo a fondo perduto

Sull’importo delle spese ritenute ammissibili  è concesso un finanziamento in conto capitale nella misura del:

40% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.1 (generalità delle imprese agricole);

50% per i soggetti destinatari dell’Asse 5.2 (giovani agricoltori).

Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA.

In ogni caso, il finanziamento massimo erogabile è pari a 60.000,00 Euro; il finanziamento minimo è pari a 1.000,00 Euro.

Spese ammissibili a finanziamento

Sono ammissibili a finanziamento:

A. le spese di acquisto o di noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali e/o di macchine agricole o forestali;

B. le spese tecniche, consistenti unicamente in quelle per la redazione della perizia giurata.

Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di 2 beni, componibili nel modo seguente:

•               1 trattore agricolo o forestale e 1 macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;

•               1 macchina agricola o forestale dotata di motore proprio e 1 macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;

•               2 macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio.

I trattori agricoli o forestali ammissibili a finanziamento devono essere non usati e omologati in conformità con il Regolamento 167/2013 della Comunità Europea.

Rientrano anche beni per l’agricoltura 4.0 e agricoltura di precisione (al fine di ridurre anche il rischio chimico ad esempio per la fertirrigazione in serra senza operatore).

Scadenza compilazione domande

A partire dalla data del 19 aprile 2018 e inderogabilmente fino alle ore 18:00 del giorno 31 maggio 2018.

Invio domanda

Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande, saranno pubblicati sul sito www.inail.it a partire dal 7 giugno 2018