Fissate le aliquote contributive 2018 per operai agricoli e pescatori

Per il 2018 l’aliquota contributiva nel settore agricolo per gli operai a tempo determinato e indeterminato è complessivamente pari al 28,90% di cui 8,84% a carico del lavoratore. Lo  stabilisce la  circola n. 44 dell’Inps. Per quanto riguarda le aziende agricole singole o associate di trasformazione o manipolazione dei prodotti agricoli, zootecnici e di lavorazione con processi di tipo industriale per il 2018 l’aliquota resta confermata al 32,30% (8,84% a carico del lavoratore). Restano, invece, invariate le aliquote Inail. Non hanno subito variazioni neppure le agevolazioni per zone tariffarie. In particolare nei i territori non svantaggiati è dovuto il 100%, in quelli montani il 25% e nella aree svantaggiate il 32%.

 

Definita anche l’aliquota contributiva 2018 per i pescatori autonomi (circolare Inps n. 43). La circolare rende noto che per il 2018 il salario giornaliero convenzionale è fissato in 26,78 euro (misura giornaliera) e in 670 euro mensile (25 giornate lavorative). Su tali retribuzioni vanno calcolati i contributi che devono versare i pescatori autonomi.

 

Per il 2018 l’aliquota contributiva resta al 14,90%. La circolare ricorda anche che la legge di Bilancio 2018 ha confermato le agevolazioni in favore delle imprese della pesca costiera e di quella nelle acque interne e lagunari. Il beneficio che scatta da gennaio 2018 è del 45,07%. I versamenti vanno effettuati come per gli anni precedenti in rate mensili con scadenza il 16 di ogni mese.

 

Fonte: Il Punto Coldiretti