Mese di febbraio: semina, raccolto e lavori nell'orto

Con l'arrivo del mese di febbraio è possibile iniziare a preparare il proprio orto alle semine primaverili, oppure decidere di dedicarsi alla semina fin da subito, soprattutto nel caso in cui si viva in una zona dal clima mite. Sia la semina che il raccolto del mese di febbraio appaiono molto vari.

 

Il raccolto permetterà di gustare gli ortaggi tipici della stagione invernale, mentre attraverso la semina si pianificherà quali delizie naturali portare sulla propria tavola nei mesi successivi. Anche chi possiede un semplice orto sul balcone potrà occuparsi della sua cura, con ottimi risultati, ricordando di proteggere le nuove proprie piantine da eventuali sbalzi di temperatura.

Cosa seminare a febbraio

Il mese di febbraio permette di procedere in tranquillità con le semine soprattutto in quelle zone d'Italia che presentino un clima mite, con particolare riferimento alle zone costiere delle aree centro-meridionali della penisola. Anche nelle zone interne pianeggianti potranno essere effettuate delle semine, ma con maggiore attenzione, proteggendo i terreni dalle gelate e utilizzando dei semenzai o dei vasi con torba protetti, in modo che il gelo non rovini il raccolto sul nascere. È possibile utilizzare appositi teli per riparare i terreni.

 

A febbraio è possibile seminare:

 

Barbabietole

Basilico

Carciofi

Carote

Cavolo

Cavolo cappuccio

Cavolfiori

Cipolle

Fagioli

Fave

Indivia

Lattuga

Melanzane

Meloni

Peperoni

Piselli

Pomodori

Porri

Prezzemolo

Rape

Ravanelli

Rucola

Sedano

Senape

Spinaci

Timo

Valeriana

Zucchine

 

Consigli per la semina

Tra le varietà di cui si consiglia una semina esclusivamente in zone dal clima mite, o in cui la primavera solitamente giunge in anticipo, sempre ponendo attenzione ad eventuali improvvisi sbalzi di temperatura, è bene includere il basilico, pomodori, peperoni, meloni e melanzane. Nelle regioni dal clima più rigido la loro semina verrà posticipata fino all'arrivo della primavera. Nel timore del gelo, è possibile proteggere le nuove piantine utilizzando dei semenzai, piccoli contenitori per la semina, da posizionare in luoghi protetti.

 

Il raccolto del mese di febbraio

Il raccolto di febbraio è ricco degli ortaggi tipici della stagione invernale, tra le quali sono presenti numerose crucifere, con diverse varietà di cavoli e con il cavolfiore. Non mancano inoltre erbe aromatiche sempreverdi e resistenti al freddo, come la salvia e il rosmarino, che è possibile raccogliere sia per utilizzarle fresche, sia per lasciarle essiccare ed impiegarle in seguito. Conoscere le varietà di ortaggi da raccogliere a febbraio permette di comprendere quali siano gli ortaggi da acquistare nel caso in cui alcuni di essi non siano presenti nel proprio orto, ma si desideri comunque consumare alimenti di stagione.

 

A febbraio è possibile raccogliere:

 

Barbabietole

Broccoli

Carciofi

Cardi

Cavolfiore

Cavolo broccolo

Cavolo cappuccio

Cavolo nero

Cavolo verza

Cicoria

Cime di rapa

Finocchi

Indivia

Porri

Prezzemolo riccio

Radicchio

Ravanelli

Rosmarino

Rucola

Salvia

Scorzonera

Spinaci

Timo

Valeriana

 

Orto sul balcone a febbraio

A febbraio. un orto sul balcone ben protetto dal gelo offre ancora la possibilità di raccogliere erbe aromatiche come rosmarino, prezzemolo e salvia, ma anche rucola selvatica e lattuga invernale, oltre ad ortaggi invernali importanti, come le crucifere, a seconda di quanto seminato nei mesi precedenti. In un balcone riparato e proteggendo i vasi dalle gelate è possibile iniziare a seminare sedano, rosmarino, prezzemolo, ravanelli, basilico (se il clima è particolarmente mite), rucola, lattuga da taglio, aglio, cipolle e carote.

 

Autore: Marta Albè

Fonte: GreenMe