Mese di dicembre: semina, raccolto e lavori nell’orto

A dicembre è tempo di preparare una parte del terreno del proprio orto per le semine future, ma anche di pensare a quali varietà scegliere per la semina proprio in questo mese, in modo da potersi garantire un buon raccolto successivamente. Nel mese i dicembre l'orto può offrire ancora molti doni, da raccogliere prima delle gelate.

 

Non dimenticate di seguire le fasi lunari e di controllare il calendario per individuare i giorni di luna piena. Scoprirete che subito dopo Natale sarà il momento adatto per dedicarsi alla raccolta delle erbe aromatiche da essiccare.

 

Cosa seminare a dicembre

Nel mese di dicembre è possibile effettuare la semina di ciò che potrà essere raccolto nei mesi successivi, ponendo particolare attenzione alle gelate. Nel caso si preveda il loro arrivo, è consigliabile scegliere di seminare in semenzai, aiuole riparate, cassoni o tunnel. La semina protetta nelle zone più fredde è consigliata soprattutto per ravanelli, melanzane e cicoria, lattuga e radicchio da taglio, mentre è possibile seminare direttamente in piena terra ortaggi come piselli, spinaci e fave.

A dicembre è possibile seminare:

 

Aglio

Asparagi

Carote

Cicoria

Cipolle

Fave

Lattuga da taglio

Melanzane

Piselli

Prezzemolo

Radicchio da taglio

Rape

Ravanelli

Scalogno

Spinaci

Consigli per la semina

 

La semina in piena terra è consigliabile soprattutto nelle regioni dal clima più mite, in quanto le gelate possono rovinare i giovani germogli. È possibile effettuare delle semine in semenzaio, in cassoni o in tunnel di protezione, in modo che le sementi possano svilupparsi in modo che siano protette dal gelo. Per il semenzaio sono perfetti contenitori di recupero, anche in plastica, di cui bucherellare il fondo. Se si prevede di seminare o trapiantare in vaso, è bene preferire la terracotta alla plastica, in modo che le piantine soffrano il meno possibile.

 

Il raccolto del mese di dicembre

A seconda di quanto si sarà seminato nei mesi precedenti e dell'arrivo delle gelate, il raccolto potrà essere più o meno ricco. Un ortaggio particolarmente resistente al freddo è il cavolo nero toscano, per la raccolta del quale si consiglia solitamente di attendere il passaggio della prima gelata, in modo da ottenere ortaggi migliori. A seconda delle zone climatiche si potranno raccogliere cachi, agrumi (mandarini, mandaranci, arance, pompelmi) e olive. L'orto di dicembre potrà offrirvi, tra l'altro: Bietole

Broccoli

Carciofi

Carote

Cavolfiori

Cavolini di Bruxelless

Cavoli

Cavolo cappuccio

Cicoria

Finocchi

Indivia

Scarola

Scorzabianca

Scorzonera

Spinaci invernali

Rafano

Varietà da trapiantare a dicembre

A dicembre può essere effettuato il trapianto di alberi e di arbusti e, per quanto riguarda l'orto, ci si potrà occupare di trapiantare i bulbilli di aglio e di cipolla, lo scalogno d gli asparagi. È inoltre possibile eseguire il trapianto dei carciofi, scegliendo cassoni o aiuole riparate nelle zone dove l'inverno non è per niente mite.

 

Orto sul balcone a dicembre

A dicembre chi ha un orto sul balcone potrà avere a disposizione, a seconda di quanto seminato, ancora diversi ortaggi, come il lattughino da taglio, la rucola e le erbe aromatiche, tra cui è possibile trovare rosmarino, origano, salvia e prezzemolo. I cavoli ornamentali devono essere raccolti prima dell'arrivo del gelo. È consigliabile proteggere dalle gelate le piantine presenti nei vasi con gli appositi teli di tessuto non tessuto. Le erbe aromatiche e le verdure da taglio temono il gelo e necessitano di essere protette soprattutto la notte, con teli che possano essere rimossi durante le giornate di sole.

Autore: Marta Albè

Fonte: GreenMe