Bandiera verde 2017: il Premio di Cia compie 15 anni e rinnova il format

L’anteprima con la proiezione del film “Barolo Boys” insignito del riconoscimento Agri-cinema

 

Si è aperta la due giorni dedicata a Bandiera Verde Agricoltura 2017, il Premio promosso dalla Cia-Agricoltori Italiani che quest’anno giunge alla sua 15esima edizione. Il riconoscimento destinato ai virtuosi dell’agricoltura, dell’ambiente, delle azioni e dei progetti innovativi cambia format e individua 16 nuove categorie per assegnare le Bandiere Verdi. Quindi sempre aziende agricole, comuni, enti, personalità e progetti ma che siano campioni con specifiche peculiarità. Da Agri-cinema a Agri-welfare passando per Agri-innovation, Agri-web, Agri-family, Agri-farmhouse, Agri-med, Agri-park, Agri-school, Agri-folk, Agri-culture, Agri-woman e Agri-young. A inaugurare questo nuovo corso del premio la proiezione del film “Barolo Boys - Storia di una rivoluzione”, vincitore della Bandiera Verde Agri-cinema. Si tratta di un progetto cinematografico, a firma Paolo Casalis e Tiziano Gaia, ispirato alla storia di un gruppo di agricoltori di Langa che, a partire dalla fine degli anni Ottanta, ha reinterpretato in chiave moderna il Barolo avviando quel percorso di evoluzione che lo ha portato a essere uno dei prodotti Made in Italy più apprezzati in tutto il mondo. Domani prosegue la kermesse, con le consegne ufficiali nella tradizionale location del Campidoglio di Roma, nella Sala della Protomoteca a partire dalle ore 10. Si preannunciano sorprese, verranno messe in luce tante storie di successo, prodotti riscoperti e territori meravigliosi. Con le Bandiere che verranno assegnate quest’anno, salgono a circa 300 i luoghi dove sventola il vessillo della qualità top, che crea una mappa e un incredibile itinerario per il turismo, che vale quasi un miliardo di euro con l’indotto che genera.

 

Fonte: CIA Agricoltura