Mese di ottobre: semina raccolto e lavori nell’orto

Anche nel mese di ottobre l'orto richiede le proprie cure ed attenzioni. Per quanto riguarda alcune varietà, come il basilico, i pomodori, l'uva e i peperoni, questo mese si raccolgono gli ultimissimi doni della natura. È tempo di andare per castagne e per funghi, di terminare la vendemmia e di iniziare la raccolta delle olive, nel caso se ne abbia la fortuna.

 

Chi ha un orto casalingo, dovrà preparare il terreno nelle aiuole e nei vasi per accogliere le semine autunnali, raccogliere le erbe aromatiche da essiccare, pensare alla semina in semenzaio o in piena terra e trapiantare le piantine che necessitano di maggiore spazio. Il tutto senza dimenticare di controllare il calendario lunare, come l'antica tradizione contadina ci insegna.

 

Cosa seminare ad ottobre

Ad ottobre è possibile seminare sia in vaso sul proprio balcone che in pieno campo nelle regioni dal clima più mite, oppure in cassoni o aiuole protette:

- barbabietola,

- bieta, carote,

- cavolo verza,

- cime di rapa,

- fave, finocchi,

- indivia,

- lattuga, lattughino,

- piselli,

- prezzemolo,

- radicchio,

- ravanelli,

- rucola,

- scarola,

- spinaci,

- valerianella.

Consigli per la semina

Anche nel mese di ottobre l'orto richiede le proprie cure ed attenzioni. Per quanto riguarda alcune varietà, come il basilico, i pomodori, l'uva e i peperoni, questo mese si raccolgono gli ultimissimi doni della natura. È tempo di andare per castagne e per funghi, di terminare la vendemmia e di iniziare la raccolta delle olive, nel caso se ne abbia la fortuna.

 

Chi ha un orto casalingo, dovrà preparare il terreno nelle aiuole e nei vasi per accogliere le semine autunnali, raccogliere le erbe aromatiche da essiccare, pensare alla semina in semenzaio o in piena terra e trapiantare le piantine che necessitano di maggiore spazio. Il tutto senza dimenticare di controllare il calendario lunare, come l'antica tradizione contadina ci insegna.

 

Cosa seminare ad ottobre

Ad ottobre è possibile seminare sia in vaso sul proprio balcone che in pieno campo nelle regioni dal clima più mite, oppure in cassoni o aiuole protette:

 

 

- barbabietola,

- bieta, carote,

- cavolo verza,

- cime di rapa,

- fave, finocchi,

- indivia,

- lattuga, lattughino,

- piselli,

- prezzemolo,

- radicchio,

- ravanelli,

- rucola,

- scarola,

- spinaci,

- valerianella.

Consigli per la semina

Chi teme particolarmente il gelo o chi dispone solamente di un orto sul balcone può pensare di seminare in semenzaio rucola, valerianella, spinaci, lattuga e lattughino. I semenzai possono essere realizzati utilizzando contenitori di cui sia semplice forare il fondo, come i barattoli dello yogurt o le confezioni delle uova, che verranno riempite con del terriccio, in cui riporre pochi semi alla volta per poi selezionare eventualmente le piantine più resistenti prima del trapianto.

Il raccolto del mese di ottobre

Ad ottobre è ancora tempo di raccolto. Si può raccogliere il basilico prima che le piantine si preparino ad andare incontro all'autunno inoltrato, verso la conclusione del proprio ciclo vegetativo. Si possono raccogliere, a seconda di quanto seminato nei mesi precedenti: rucola, lattuga, lattughino, spinaci, prezzemolo e rosmarino. I più fortunati potranno raccogliere gli ultimissimi pomodori e peperoni.

 

Per quanto riguarda la frutta, ad ottobre si raccolgono mele e pere. Nelle regioni più miti si potranno già raccogliere kiwi e limoni. Ottobre è anche il mese di conclusione della vendemmia, di inizio della raccolta delle olive e della raccolta delle castagne, delle nocciole delle mandorle e dei funghi (ricordando di sottoporli al controllo di una Asl per maggiore sicurezza).

Varieta' da trapiantare ad ottobre

Nel mese di ottobre possono essere trapiantati sia l'aglio che le cipolle, oltre ai bieta a coste, cavolo cappuccio, cavolo broccolo, cavolfiori, cicoria, cime di rapa, lattughe, lattughini e finocchi, che potranno essere disposti in pieno campo o in un luogo più riparato a seconda delle regioni. Per quanto riguarda le erbe aromatiche, è il momento di mettere a dimora erba cipollina, menta, origano, alloro e borragine.

Fonte: GreenMe

Autore: Marta Albè