FederBio Servizi a Sana 2017. Per il Ministro Martina servizi e consulenza sono necessari per la crescita del settore bio

Presente durante la 29° edizione del Salone Internazionale del Biologico e del Naturale di Bologna anche la nuova società FederBio Servizi, nata su iniziativa di FederBio, AssoBio ed altre società partner quali Agriplan Srl, BIT SpA, Nomesis Srl, Open Fields e Qualitas Studio.

 

In apertura della manifestazione, venerdì 8 settembre, si è tenuto presso la Sala Notturno di Bologna Fiere, il convegno “Servizi alle imprese: il salto di qualità per il biologico italiano” per la presentazione della nuova società. L’evento è stato l’occasione per i soci di FederBio Servizi di presentare i servizi offerti dalla società e lo staff di agronomi, esperti e consulenti dei diversi settori che lavorerà per il mondo del bio.

 

Dopo i saluti del Presidente di FederBio Servizi Paolo Carnemolla, il quale ha richiamato le esigenze e le possibili sinergie che hanno portato alla nascita della società, si è entrati subito nel vivo con l’intervento di Ezio Maestri, Presidente del socio Nomesis, che ha sottolineato quanto l’impiego di tecniche e metodologie di Business Intelligence sia fondamentale per cogliere le opportunità derivanti dalla forte crescita della domanda di prodotti bio.

 

A seguire Roberto Ranieri, Amministratore Unico del socio Open Fields, ha rimarcato i benefici e i risultati di una filiera bio costruita da FederBio Servizi e Michelangelo De Palma, Amministratore Unico del socio Agriplan Srl, ha evidenziato quanto il tema della ricerca e dell’innovazione sia fondamentale e quali le opportunità inerenti di cui operatori pubblici e privati possono usufruire.

 

Mauro Conti, Amministratore Delegato di FederBio Servizi, ha affrontato i temi della facilitazione dell’accesso al credito, dell’aggregazione e dell’efficienza energetica, oltre che dei servizi per il Credito stesso. Francisco Martinez, Coordinatore Tecnico di FederBio Servizi, ha poi presentato Accademia Bio, progetto di rete sulla formazione e l’assistenza tecnica in agricoltura biologica e biodinamica.

 

L’evento si è concluso con l’intervento dell’Assessore regionale all’Agricoltura, Caccia e Pesca, Simona Caselli, che ha sottolineato l’impegno e i risultati raggiunti dalla Regione per lo sviluppo del biologico e del biodinamico.

 

Anche il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina ha conosciuto la nuova realtà di FederBio Servizi. Durante la sua visita a Sana infatti, nel pomeriggio di sabato 9 settembre, il Ministro Agricole  ha visitato lo stand di Federbio e FederBio Servizi, e ha incontrato il Presidente Paolo Carnemolla e l’AD Mauro Conti. Martina ha apprezzato molto la costituzione di FederBio Servizi, sottolineando l’importanza e la necessità di sostenere la crescita del sistema con strutture qualificate in grado di sviluppare aggregazione, ricerca, innovazione, sostenibilità ed internazionalizzazione delle imprese, soprattutto agricole ed agroalimentari.

 

"L'Italia conferma la leadership nel settore biologico in Europa: 300mila ettari convertiti in Italia nel 2016, una superficie pari a tutta la provincia di Bologna, case e uffici compresi" ha dichiarato il Ministro a Sana. Per valorizzare l’eccellenza italiana è necessario supporto le imprese bio con consulenza e servizi qualificati e specifici per il settore.

 

Fonte: FederBio