Pomodori, cavoli e spinaci proteggono contro i danni causati dai raggi Uv

Merito di licopene e luteina, due antiossidanti presenti in quantità elevate nei tre ortaggi

Il consumo regolare di pomodori, spinaci e cavoli potrebbe proteggere la pelle dai danni dei raggi ultravioletti. Potrebbe, in particolare, rallentare la comparsa delle rughe e prevenire il melanoma. Lo affermano, in uno studio pubblicato sulla rivista British journal of dermatology, i ricercatori del Leibniz research institute for environmental medicine di Dusseldorf (Germania). Secondo gli esperti, il merito sarebbe di due sostanze antiossidanti: il licopene, di cui sono ricchi i pomodori, e la luteina, presente in grandi quantità in spinaci e cavoli.

 

La ricerca è stata condotta su 65 persone, che sono state suddivise in tre gruppi: al primo è stato chiesto di assumere un integratore chiamato Tnc, che contiene gli stessi nutrienti presenti nel pomodoro; al secondo è stata fornita la luteina, mentre al terzo un placebo. Nel corso dell’esperimento, durato in tutto 12 settimane, gli scienziati esposto più volte la pelle dei partecipanti a due tipi di raggi ultravioletti, gli UVA1 e gli UVA/B, in un processo chiamato “irradiazione”. Poi, a distanza di 24 ore da ogni trattamento, hanno prelevato dei campioni di cute da tutti i soggetti per effettuare delle biopsie.

 

Al termine della sperimentazione, hanno confrontato tutti i risultati ottenuti. Hanno così scoperto che i volontari che avevano ricevuto il placebo presentavano una maggiore espressione di alcuni geni associati all'infiammazione e alla rugosità della pelle, due effetti nocivi comunemente legati ai danni solari. I partecipanti che aveva assunto il licopene o la luteina, invece, presentavano livelli piuttosto ridotti di questi geni. Le due sostanze, secondo gli scienziati, avrebbero quindi la capacità di proteggere la pelle dai danni provocati dai raggi UV e di prevenire la comparsa delle rughe e del melanoma. Tuttavia, gli esperti sottolineano che non basta mangiare pomodori, cavoli e spinaci: prima di esporsi al sole bisogna sempre mettere la protezione solare.

 

“Diversi studi evidenziano che l’assunzione di alcuni alimenti può proteggere la pelle umana dagli effetti dannosi dei raggi ultravioletti – spiega Jean Krutmann, che ha coordinato lo studio -. Noi abbiamo dimostrato per la prima volta che i nutrienti presenti nel pomodoro, così come la luteina, non solo proteggono la cute umana sana dai raggi UVA/B, ma anche dagli UVA1. Assumere integratori di licopene e luteina potrebbe quindi fermare i danni del sole, aiutando a prevenire le rughe e il cancro epidermico”.

 

Fonte: IlSole24ore

Autore: Nadia Comerci