Campania, bando per il settore apistico da 88mila euro

Previsti interventi a favore delle associazioni di produttori per assistenza tecnica, interventi negli apiari e acquisto di sciami e regine.

 

La Regione Campania finanzia attività delle associazioni apistiche del valore di 114mila e 800 euro con un contributo pubblico complessivo 88mila euro nel quadro del Programma nazionale triennale a favore del settore apicoltura.

 

Lo rende noto l’assessorato regionale all’Agricoltura che con Decreto dirigenziale regionale n. 11 del 15 novembre 2016, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 77 del 21 novembre 2016, ha approvato il bando pubblico per il finanziamento di attività realizzate da associazioni di apicoltori per la campagna apicola 2016/2017.

 

Sono finanziabili le azioni relative alla Misura A - azione a.2: seminari e convegni tematici (intensità d’aiuto al 100%) per 13.600 euro; mentre sono appostati 36.600 euro per quelle dell’azione a.4 - assistenza tecnica alle aziende – che prevede un’intensità di aiuto pubblico al 90%.

 

A queste due azioni vanno ad aggiungersi quella della Misura B - dove sono appostati 6.350 euro per i progetti con una partecipazione dell’aiuto all’80%; si cofinanziano gli incontri periodici con apicoltori, dimostrazioni pratiche ed interventi in apiario per l'applicazione di mezzi di lotta agli aggressori e alla varroasi da parte degli esperti apistici, oltre alla distribuzione dei farmaci veterinari appropriati.

 

Infine c'è la Misura E - azione e.1: acquisto sciami, nuclei, pacchi d’api ed api regine – acquisto di api regine, con intensità di aiuto al 60%, che stanzia 31mila 700 euro.

 

Le associazioni interessate possono presentare domanda di finanziamento per beneficiare dei previsti contributi, in conformità a quanto previsto dall'articolo 9 del bando ed a pena di esclusione entro il 20 dicembre 2016.